Piante da balcone perenni

Consigli per i mesi invernali

Tutte le informazioni sulle piante resistenti al freddo e perenni per giardino e balcone.

Quali piante da balcone possono svernare all’aperto?

Appena trascorsi gli ultimi giorni di sole autunnale, è il momento di dire addio anche alle fioriture sul balcone e sul terrazzo. Se però non volete rassegnarvi alla tristezza dei mesi invernali, una soluzione c’è. Le piante resistenti al freddo portano un tocco di verde fuori dalla finestra anche in questa stagione così cupa. Scoprite qui quali piante potete lasciare all’aperto durante l’inverno e quali invece torneranno ad allietarvi con i loro fiori dopo una pausa in un luogo di ricovero adatto.

Contenuto

Svernamento di piante da balcone e da fioriera

Molte delle piante da balcone più diffuse sono annuali. Ciò significa che muoiono dopo la fase di crescita e fioritura, e l’anno successivo non producono più germogli e fiori. Ma esistono numerose piante da balcone e terrazzo perenni che, dopo una fase di riposo invernale, si risvegliano. Ricordate però che non tutte le specie perenni sono resistenti al freddo e in grado di tollerare le basse temperature per lunghi periodi di tempo.

È importante che le piante fiorite non resistenti alle intemperie siano sufficientemente protette dal freddo e dal ghiaccio, per fare in modo che non gelino e che a primavera tornino e germogliare e fiorire. A tale scopo, la soluzione migliore è trasferire le piante in casa o in uno spazio riparato, per esempio in una casetta da giardino o in garage. Bisogna però tenere conto anche delle esigenze delle singole piante. Quelle originarie dei paesi con inverni miti e molta luce necessitano di particolari condizioni anche durante lo svernamento. Piante mediterranee quali limoni, ulivi, oleandri, bougainvillee e lavanda affrontano al meglio la stagione fredda in un luogo fresco ma luminoso, dove possono ricevere la giusta quantità di luce. Le piante tropicali hanno bisogno non solo di luce, ma anche di calore ed è dunque preferibile tenerle negli ambienti abitativi. Altre piante come le fucsie o i gerani cadono invece in un vero e proprio letargo e trovano le condizioni di svernamento ideali in luoghi freschi e bui, dove perdono le foglie e smettono di crescere.

I cespugli di rosa o di bambù possono svernare senza alcun problema in fioriere all’aperto ma, poiché hanno radici sensibili al freddo, vanno ben protetti dal gelo. Avvolgete quindi la fioriera con dei materiali traspiranti come la iuta o il tessuto non tessuto, per evitare la formazione di ristagni e muffa, quindi ricoprite il terriccio con rami di abete o foglie. In questo modo scongiurerete i danni causati dal gelo e consentirete alle piante di tornare a fiorire rigogliose in primavera. Infine, non dimenticatevi di innaffiare anche in inverno. Ovviamente, quando le temperature si abbassano, le piante richiedono meno acqua, ma rischierebbero di seccarsi se l’umidità venisse loro a mancare per troppo tempo. 

Piante resistenti al freddo per il balcone e il terrazzo

Non appena il termometro scende sotto i 10 °C, e al più tardi alla prima gelata notturna, è ora di trasferire le piante non resistenti al freddo in un luogo di ricovero invernale. Ma ciò non significa dover rinunciare a un tocco di verde nei mesi più rigidi. Piante sempreverdi e resistenti al freddo come bosso, ortensia, rododendro e alcune specie di ibisco superano indenni persino il ghiaccio e la neve. Assicuratevi però di avvolgere bene le fioriere, perché le radici sono comunque sensibili al freddo e, in caso di una gelata intensa e protratta, rischierebbero di ghiacciare. Un rivestimento con pellicola termoisolante, polistirolo, pacciame o foglie del giardino ha un buon effetto isolante e impedisce che le radici si danneggino. A fine autunno date alle piante un’ultima dose di concime, per fornire loro le sostanze nutritive sufficienti ad affrontare l’inverno.

A chi nemmeno in inverno vuole rinunciare a un guizzo di colore fuori dalla finestra consigliamo piante fiorite resistenti al freddo quali la rosa di Natale, l’elleboro orientale, l’erica carnea e l’erica darleyensis. Fioriscono per tutta la stagione, preservano a lungo il colore delle gemme e i loro fiori rossi, viola e rosa risaltano piacevolmente sulla neve o nel grigiore invernale del giardino.

Altri consigli sull’argomento

Disdetta avvenuta.