Carbonella o bricchette?

Combustibili

Sia le bricchette che la carbonella offrono vantaggi e svantaggi.

Cos’è meglio: carbonella o bricchette?

Bricchette o carbonella - una questione che si pongono in molti. Sia le bricchette di carbonella che la classica carbonella offrono vantaggi e svantaggi. Ma qual è la differenza tra le due varianti? Non si tratta in ambedue i casi di carbonella? Qui scoprite tutto sulle differenze tra le bricchette di carbonella e la classica carbonella. Inoltre, vi delucidiamo i vantaggi e gli svantaggi. Prima di acquistare le bricchette o la carbonella vi consigliamo di studiare attentamente le rispettive caratteristiche per essere sicuri di scegliere il prodotto adatto. 

Contenuto

Qual è la differenza tra carbonella e bricchette?

Per la produzione di carbonella la legna viene scaldata all’aperto senza apporto di aria e ossigeno – all’inizio ad una temperatura di all’incirca 275 gradi e successivamente a una temperatura di 350 a 400 °C. Le tipiche caratteristiche della carbonella si formano soltanto a una temperatura di 400 gradi: la struttura fibrosa della legna risulta cristallina. Il carbone diventa friabile e ottiene la sua tipica forma di carbonella.

Le bricchette di carbonella, pertanto, sono prodotte con polvere di carbone agglomerata con amido, ad esempio di patate o di mais, per evitare che si appiccicano. Ecco come si realizzano le bricchette dalla tipica forma rotonda. 

Carbonella vs. bricchette: vantaggi e svantaggi in sintesi

La carbonella risulta essere più «autentica». Per questo tanti appassionati del grill a carbonella non rinuncerebbero mai alla classica carbonella – alcuni sostengono che l'aroma della carne è migliore; altri, invece, non notano nessuna differenza. Sta di fatto però che la carbonella richiede molto meno tempo per la formazione di una bella brace; il carbone sarà pronto dopo circa 20 minuti. Inoltre, la carbonella sviluppa un potere calorifero più elevato rispetto alle bricchette: grigliando con la carbonella le temperature raggiungono circa 700 °C essendo quindi ideali per cuocere velocemente carne e salsicce.

La carbonella ha però anche degli svantaggi, manifestabili dopo circa un’ora: la carbonella è carbonizzata e il suo potere calorifero molto ridotto. La carne non risulta più ben cotta. Se volete continuare a grigliare dopo un’ora, occorre aggiungere altro carbone e aspettare che sia pronto - per fortuna il tempo di attesa è accettabile.

Le bricchette di carbonella sono decisivamente vantaggiose da questo punto di vista: trattengono il calore più a lungo - il divertimento è garantito per diverse ore. Con bricchette di qualità nella giusta quantità potete grigliare addirittura fino a 5 ore. L’importante è sapere che le bricchette di carbonella non sviluppano un potere calorifero così elevato come la classica carbonella. Le bricchette sono ideali per la cottura indiretta che richiede diverse ore. Consiglio: le speciali chips di affumicatura permettono di esaltare l'aroma dei cibi. 

Lo svantaggio delle bricchette di legno è che richiedono tanto tempo per ottenere una bella brace: bisogna attendere all’incirca 50 minuti prima di poter iniziare il barbecue. Spetta a voi decidere, in base alle vostre preferenze e pretese, se scegliere le bricchette o la carbonella per le vostre grigliate.

Mix di bricchette e carbonella: è possibile?

Non occorre decidere tra bricchetta o carbonella, è possibile anche fare un mix di ambedue le varianti: iniziare accendendo le bricchette e aggiungere in un secondo momento la carbonella, dato che richiede meno tempo per la formazione della brace. Il risparmio di tempo è minimo, però grazie alle bricchette di carbonella il calore risulta costante e duraturo e con la carbonella l’aroma tipico e le temperature più elevate. 

Disdetta avvenuta.