Costruire un terrazzo: ecco come fare

Consigli per costruire una terrazza

Scoprite qui come pianificare e costruire la vostra terrazza.

Costruire un terrazzo: tutte le informazioni sulla costruzione di un terrazzo

Un terrazzo migliora la qualità della vita: soprattutto in estate il tempo invita a rimanere seduti per ore fuori. Chi non ha ancora un terrazzo ma sta pensando di costruirne uno può trovare in questa guida tanti consigli utili: cosa devo osservare per la costruzione di un terrazzo? Come posso realizzare un terrazzo su pali e che tipo di base devo scegliere? Risponderemo anche alla domanda se occorre presentare un permesso edile per la costruzione del terrazzo. 

 

Contenuto

La Propria Terrazza – Passo per passo

1

Scelta del materiale e pianificazione

A seconda della posizione e del gusto individuale potete scegliere le doghe classiche in legno, Resysta – in materiale composto da lolla di riso – o WPC (Wood-Plastic Composite). Prendere le misure precise della terrazza. Osservare in modo particolare i rialzi delle soglie di porte e la sua inclinazione. Fissare le pietre angolari, determinare con una corda le dimensioni esterne.

2

Preparazione del sottofondo

Livellare il sottofondo con sabbia, pietrisco o ghiaia. Posare le lastre come superficie di appoggio per la sottostruttura, osservare una distanza di ca. 40-70 cm. Livellare eventuali dislivelli tramite piedini regolabili.

3

Posa della sottostruttura

Allineare la sottostruttura ad una distanza di ca. 40 cm in parallelo con una livella e fissarla alle mattonelle. Una direzione della sottostruttura deve sempre essere posata con una pendenza min. del 2% per assicurare lo scolo dell’acqua. Per le doghe con scanalatura, la pendenza deve essere rivolta sempre nel senso della lunghezza.

Montaggio delle doghe

Avvitare la prima doga ad angolo retto sulla sottostruttura in base alle istruzioni specifiche del prodotto e allineare le altre a questa. Rispettare la distanza tra le doghe come consigliato dal produttore.

Consigli e suggerimenti

  • Osservare l’altezza totale della struttura del pavimento rispetto all’altezza del terreno o della porta della terrazza.
  • Utilizzare sempre viti in acciaio inox (inox A4).
  • Posare le doghe sempre con la scanalatura rivolta verso la direzione di scorrimento dell’acqua, con una pendenza di 1-2 cm per metro.
  • Utilizzare sempre le sottostrutture consigliate. (Il nostro personale sarà lieto di prestarti la propria consulenza.)

Costruzione di un terrazzo vicino alla casa: informazioni generali

Una volta definite la posizione e le dimensioni del futuro terrazzo, occorre occuparsi della pianificazione. È importante che il terrazzo non venga mai costruito direttamente su un prato, ma su una base stabile – da un lato perché i terrazzi necessitano sempre di una lieve pendenza per far defluire l’acqua e dall’altro perché il prato non è mai completamente a livello. Consiglio: basta una pendenza di 1 a 2%. Su un terrazzo costruito su un prato si creerebbero delle cavità e quindi delle pozzanghere – oltre all’aspetto poco piacevole, queste sono anche nocive per le doghe. I tappeti erbosi presentano inoltre una fitte rete di radici, che impedisce l’assorbimento dell’acqua - vi è il rischio di dilavamento. Può succedere che alcuni fili d’erba attraversino le doghe e che occorre rimuoverli.

Qual è il momento migliore per realizzare un terrazzo? Non dimenticare che è indispensabile avere una base adatta. Questa può essere, a seconda della pavimentazione scelta, in ghiaia sabbiosa, ghiaia o anche calcestruzzo. Soprattutto nel caso di calcestruzzo è molto importante che durante la costruzione non ci siano gelate. Quindi, se desiderate utilizzare il vostro terrazzo già in estate, vi consigliamo di iniziare in primavera con i lavori.

Costruire un terrazzo: occorre avere un permesso edile?

È importante sapere se è previsto un permesso edile o meno. Regola generale: tutti i progetti edili, saldamente collegati al terreno, in Svizzera sono soggetti a un permesso. Se occorre un permesso per il vostro terrazzo, dipende dal vostro cantone di domicilio. Nel cantone Berna vige ad esempio la seguente regola: se i posti a sedere in giardino e le pergole sono aperte e scoperte su almeno due lati, vengono considerati piccoli impianti accessori non essendo quindi soggetti a permessi edili. Prima di iniziare i lavori è consigliabile informarsi presso il Dipartimento delle costruzioni locale per evitare brutte sorprese. Lo stesso discorso vale per terrazzi costruiti su un garage o per terrazzi da trasformare in un giardino d’inverno. Soprattutto in quest’ultimo caso occorre quasi sempre presentare un permesso edile. Anche per un terrazzo su pali è molto probabile che venga richiesto un permesso. 

Costruire un terrazzo su pali

Un terrazzo su pali è più alto di un terrazzo normale e si trova a diversi centimetri dal suolo. Il tutto comporta tanti vantaggi: i terrazzi rialzati sono ad esempio maggiormente protetti dall’usura data la distanza maggiore dal pavimento. Un terrazzo rialzato è pero più costoso di uno a livello del terreno.

In commercio si trovano anche kit di montaggio già pronti per terrazzi rialzati. Potete ovviamente procurarvi anche da soli il materiale necessario. In ogni caso avete bisogno di legni squadrati o palizzate per la sottostruttura nonché di un solido supporto. I paletti di supporto vengono fissati a detta base. Una volta montate le travi portanti, si procede con il telaio di listelli e per concludere con il rivestimento desiderato. Per i listelli vi consigliamo l’impiego di legno pregiato. Consiglio: il termolegno è particolarmente duraturo. In alternativa, si può utilizzare anche il WPC - un composito di legno e materiale sintetico. Se avete deciso di costruire un terrazzo su pali, pianificate accuratamente i lavori e contattate uno specialista, perché il montaggio richiede grande abilità. 

Disdetta avvenuta.