Almanacco del giardiniere Maggio

Il tuo giardino di maggio

Il programma completo

A maggio il verde è nel pieno del suo vigore: l’allegria degli uccellini, il mughetto, le peonie e i lillà seducono con il loro profumo e le vivaci fioriture.  Le temperature salgono dando inizio alla stagione delle grigliate. Anche gli appassionati di giardinaggio si danno da fare. Una volta passati i Santi di ghiaccio, nella seconda metà di maggio le gelate notturne sono terminate.  È  tempo di mettere all’aperto le piante nelle fioriere e di porre le basi per una fioritura abbondante nelle prossime settimane estive con una nuova semina. Non scordiamo la manutenzione del prato e la preparazione delle piante ad affrontare la fase di crescita. Adottando poi alcuni accorgimenti, si eviteranno gli attacchi disastrosi dei parassiti alle piantine ancora tenere.

Spesso ci si chiede di cosa abbia bisogno il giardino a maggio e quali siano ancora i lavori da svolgere. Di seguito, vi proponiamo un elenco delle attività più importanti.

I lavori del mese:

Informazioni generali

Cura dei mobili e compostaggio

Cura del legno  Nuova verniciatura delle recinzioni, della casetta da giardino, mobili per balconi, ecc.: Vernici, velature e olio creano uno strato protettivo contro le intemperie. Il legno naturale necessita ugualmente di cure e per questo chi mette mano al pennello regolarmente, avrà più soddisfazioni. Rinnovate lo strato di vernice almeno ogni due anni. Le velature, invece, durano più a lungo. Se le superfici di legno non vengono danneggiate in altro modo, una velatura può durare circa 45 anni! 

Il compostaggio e come ottenere un terriccio ricco di humus Smaltite i rifiuti da cucina e da giardino nel mucchio di compost e otterrete in modo ecologico un substrato ricco di principi nutritivi utili alla crescita vigorosa delle vostre piante. Il riempimento e il prelievo del terriccio è più semplice con una compostiera silo. La compostiera termica ricicla velocemente e l’humus si ottiene già dopo poche settimane. Dipende però dalla collocazione della compostiera silo.

Una buona irrigazione e protezione dal gelo

Irrigare correttamente Molte piante germogliano a maggio e di conseguenza aumenta il fabbisogno idrico. Se le piogge non sono sufficienti a soddisfare le esigenze delle piante, allora si dovrà provvedere artificialmente. Annaffiatoio per le piante sul balcone, tubo da giardino o irrigatore a spruzzo per le grandi aiuole: scegliete pure il sistema d’irrigazione più consono alle vostre esigenze.

Tenere conto delle gelate tardive Anche a maggio, il giardino non è al sicuro dal gelo, soprattutto nella prima metà del mese. Il gelo affligge le colture appena messe a dimora. Pertanto, se durante la notte le temperature si abbassano, dovreste proteggerle con speciali coperture in tessuto non tessuto. Evitate il tessuto durante il giorno, in modo che la luce e l’acqua piovana possano arrivare alle giovani piante.

Orto e giardino aromatico

Preparazione del terreno per la coltivazione di ortaggi

Cura del terreno per un ottimo raccolto A maggio, occupatevi del giardino dedicando particolare attenzione al terreno. Terreni impoveriti e fortemente compatti non sono in grado di fornire alle piante sufficiente nutrimento, acqua e ossigeno. Sia manualmente con una zappetta o meccanicamente con una motozappatrice, il dissodamento della terra ossigena il terreno e permette all'acqua di arrivare più agevolmente fino alle radici. La distribuzione del compost, il sovescio, l'aratura, nonché la stesura del pacciame migliorano la qualità del terreno.  

Seminare croccanti verdure Per la coltivazione di determinate piante, maggio è il mese giusto. Questo vale in particolare per molte varietà di ortaggi. Se a questo proposito avete già previsto un’aiuola, dovreste solo aspettare che passino i Santi di ghiaccio. Varietà sensibili al gelo, come zucchine, pomodori o la zucca, possono altrimenti essere seminate già in anticipo in una serra.

Le giuste attenzioni per piantine e pomodori

Un buon inizio per le nuove colture Affinché i semi possano crescere al meglio nel terreno dopo la germinazione, subito dopo la semina dovrebbero essere leggermente inumiditi. È necessario annaffiare in continuazione in modo costante. Irrigare uniformemente per evitare ristagni d’acqua. Anche una concimazione equilibrata è di supporto alle giovani piante. Questa dovrebbe essere effettuata per tutte le 23 settimane.

Coltivazione e cura dei pomodori Il pomodoro è senz’altro uno degli ortaggi più apprezzati. Per poter godere presto di frutti sugosi, è importante prendersene un po’ cura, perché anche il pomodoro non è al sicuro dalle malattie e dalle infestazioni di parassiti. La rimozione dei germogli laterali (scacchiatura), così come ripicchettare in caso di una densità di piante troppo elevata, sono interventi ugualmente importanti quanto la concimazione. Il pomodoro predilige posizione riparata e soleggiata.

Primo raccolto dell'orto ed eliminazione delle erbe infestanti

È tempo di piantare le patate La popolare pianta tuberosa appartiene alla varietà di piante che possono essere coltivate al più tardi a maggio. Tra la varietà «Agata», dalla polpa più compatta, e la farinosa «Afra», scegliete pure quella che più vi gusta! Per coltivarle basta solo interrare i tuberi!

Raccogliere e gustare le verdure Il giardino vi regala fantastiche verdure già a maggio. Pronti per la raccolta troviamo il cavolfiore, il porro e gli spinaci. Chi non desidera consumarli subito, può congelarli o metterli sotto vetro per gustarli in un secondo momento. Anche conservarli in un luogo freddo e asciutto ne preserva la freschezza.

Non dar scampo alle infestanti A maggio, non ci vuole molto affinché un giardino venga preso d'assalto dalle erbacce. Queste devono essere eliminate perché sottraggono nutrimento ai fiori e alle atre piante. Con rastrelli e diserbanti chimici aggredirete le piante nemiche senza difficoltà. È importante scegliere l'attrezzo giusto a seconda del tipo di malerba.

Varietà antiche di pomodori riscoperte.

Rosa di Berna, pomodoro rosso di Basilea Campagna, Big Rainbow, Bijski scholti o Best of All: esistono tantissime varietà antiche di pomo-dori che vale la pena riscoprire, anche solo per il loro nome particolare. Per non parlare poi del sapore! Ovviamente, questo discorso non vale solo i pomodori: la Fondazione ProSpecieRara si impegna a preser-vare la biodiversità autoctona, che si tratti di specie di animali da reddito o varietà di piante coltivate, ed è certificata da Bio Suisse. Ora puoi piantare molte di queste varietà di pomodori nel tuo orto, per una biodiversità che fa bene a tutti: alla natura, all’agricoltura biologica e, naturalmente, anche a te.

Frutteto

Condizioni ottimali per alberi e arbusti: come crearle

Irrigare e curare le giovani piante Anche gli alberi e gli arbusti da frutto necessitano di molta acqua. Assicurate la giusta erogazione alle piante da poco messe a dimora. Il terreno non dovrebbe risultare troppo secco, né presentare ristagni d’acqua. Specifici concimi per frutta supportano la crescita e la maturazione di deliziosi frutti.

Curare la conchetta di terreno intorno agli arbusti bacciferi e ai giovani alberi da frutto Creare una superficie rotonda intorno al colletto assicura l'apporto di acqua, ossigeno e sostanze nutritive. La dimensione della conchetta di terreno è proporzionata al diametro dell'arbusto, in particolare della chioma. Aumentatene eventualmente il raggio, mantenendo questa superficie libera e non calpestatela per evitare di compattare il terreno. Coprire la conchetta con pacciame di corteccia protegge dall'evaporazione.

Concimare correttamente gli arbusti bacciferi A maggio tutte le piante sono assetate di nutrimento. Gli arbusti bacciferi non fanno eccezioni, però hanno altre esigenze. Il regolare apporto di azoto dovrebbe essere moderato, perché un’eccessiva concimazione accelera sì lo sviluppo di rami, ma a scapito dei frutti. Inoltre, favorisce la comparsa di malattie fungine e di altri parassiti. Le pacciamature o lo spargimento di trucioli di corno sono più idonei della concimazione. A questo proposito, infatti, i microrganismi devono prima decomporre i materiali organici per poi permettere alle sostanze nutritive di penetrare gradualmente nel terreno. Ancora più semplice è invece se si utilizzano dei concimi liquidi specifici, appositamente formulati per soddisfare le esigenze degli arbusti bacciferi.

Giardino ornamentale

Semina e cura con lungimiranti

Girasole Per poter godere in estate del loro vibrante colore giallo, dovreste mettere a dimora queste piante a maggio. Mettete quindi i semi nella terra e annaffiate regolarmente. Sono perfetti non solo per le aiuole, ma crescono magnificamente anche in cassette sui balconi e in vasi per piante.

Seminare il prato: A maggio, un tappeto erboso verde impreziosisce il giardino. Potete posare un nuovo prato o seminare semi di erbe da prato solo nelle zone brulle.

Semina dei fiori estivi biennali Seminate fiori con due periodi vegetativi, come digitale, malvarosa o garofano dei poeti, direttamente, senza cioè lavorare precedentemente il terreno.

Bulbose e tuberose: I fantastici fiori di questa specie perenne saranno l'attrazione principale per un determinato periodo dell’anno. Ciclamini, amarillidi o giacinti: non importa se la fase di fioritura è passata o è prossima, continuate ad aver cura di queste piante fiorite ornamentali in modo da poterne godere anche negli anni successivi. Rimuovete i fiori appassiti e mantenete il terreno umido.

Cura delle rose e potatura degli arbusti

Rimuovere i polloni delle rose Talvolta le rose emettono rami indesiderati che gemmano alla base dell’innesto. Rimuoveteli, altrimenti comprometteranno esteticamente la crescita delle rose per l’intera stagione. Inoltre, priveranno la rosa dell’energia di cui necessita per la formazione di gemme e foglie. La cosa migliore è tagliare immediatamente i polloni alla base del germoglio.

Sostegni per arbusti Gli arbusti sono splendide piante fiorite capaci di abbellire per anni un giardino e costituiscono una favolosa alternativa alle siepi. Nonostante stentino a lignificare, hanno una vegetazione incantevole. Per non farli risentire troppo del peso dell’abbondante fioritura, è necessario un piccolo aiuto. La legatura a spalliere o a singoli bastoni evita che l’arbusto si pieghi o che le ramificazioni si spezzino. Sostenete la fioritura di aquilegie, malvarose e antennarie che valorizzano il giardino di maggio con un tocco di colore.

Potare le piante pulvinate Liberate le piante pulvinate dai marciumi e dalle parti lignificate per ringiovanirle. Vi ringrazieranno regalandovi cespugli rigogliosi. Per una potatura facile e ben riuscita aiutatevi con un tagliasiepi.

Le giuste attenzioni per piante da mastello e stagni da giardino

Spalliere per piante rampicanti A maggio, anche queste piante avvertono lo stimolo della crescita. Offrite agli steli delicati e ai tralci rampicanti un sostegno, tipo un arco per rose, Spaliern o spalliere grigliate lunghe qualche metro. Si tratti di «auto rampicanti», rampicanti avvolgenti, rampicanti a fusti volubili o con radici aeree avventizie, per ogni varietà di pianta rampicante esiste il sostegno adatto.

Diradare i fiori primaverili Procurate ai vostri fiori e alle vostre piante più spazio per potersi sviluppare. Tagliate completamente la branca ed eliminate i succhioni. Anche arbusti ornamentali che producono semi, come i rododendri, rifioriscono abbondantemente se si rimuovono tempestivamente i fiori appassiti.

Portare all'aperto le piante nelle fioriere Dopo i Santi di ghiaccio, anche le piante nelle fioriere, sensibili al gelo, possono lasciare la loro collocazione invernale. Per una graduale acclimatazione si suggerisce di esporle all’aperto inizialmente solo per qualche ora. Dopo il periodo invernale, quando le piante tornano a germogliare, una concimazione ne supporta la crescita.

Manutenzione dello stagno Durante l’inverno e l’inizio della primavera si sono accumulati fango e fogliame che devono essere rimossi per ottenere un'idonea qualità dell'acqua. Eliminate i resti delle piante e le alghe, meglio se con l’aiuto di un retino.

Piantare nello stagno Con le temperature in aumento, è arrivato finalmente anche il momento delle piante acquatiche. Alcune vasche dispongono di sponde che facilitano la messa a dimora per mezzo di cestini per piante.

Balconi e terrazzi

Per la tua oasi di pace

Supporto per piante rampicanti annuali La campanella rampicante, il nasturzio e la Susanna dagli occhi neri crescono rapidamente formando una schermatura colorata. Sono perfette per la balaustra di un balcone o per abbellire una terrazza. Affinché possano crescere facilmente verso il sole, a maggio potete offrire a queste piante un supporto su cui arrampicarsi.

Piante estive e da balcone Maggio è il mese giusto anche per piantare le cassette sui balconi e mettere a dimora i fiori estivi in giardino. Con le piante da balcone otterrete un giardino in miniatura e al contempo un effetto schermante.

Sistemare i mobili da giardino I primi raggi di sole ci invitano a trascorrere più tempo all’aperto. Con i mobili da giardino si arredano angoli del giardino e zone lounge. Dopo il lungo inutilizzo, liberate prima i mobili dalla polvere e altro sporco.

Acquistare un grill L'arrivo del caldo segna l’inizio della stagione delle grigliate. Tra le varie prelibatezze troviamo succose bistecche, croccanti alette di pollo e verdure affumicate. Scegliete il tipo di grill secondo i vostri gusti: il calore del carbone ardente di un grill a carbonella conferisce ai cibi un aroma affumicato. Particolarmente veloce è il grill a sfera che permette di grigliare uniformemente in modo diretto e indiretto. Con il grill elettrico potrete preparare le vostre specialità senza odori sgradevoli e senza l’aggiunta di combustibile. Inoltre, un grill a gas si scalda velocemente producendo una quantità ridotta di fumo.

Pulire il grill Chi dispone già di un grill, dopo la pausa invernale dovrebbe pulirlo dallo sporco, dal grasso e dai resti di carne. Non solo per motivi igienici, ma anche per garantirsi un gusto impeccabile dei cibi, pulire a fondo in particolare la griglia. Cenere, vecchi stracci o una spazzola in ottone fungono da elementi abrasivi, mentre spray detergenti specifici eliminano i depositi già dopo unn breve tempo di posa e sono quindi la scelta migliore nel caso di griglie smaltate perché preservano le superfici.

Costruire la terrazza Una terrazza crea un’ulteriore zona d’intrattenimento all’aperto. Vi si possono sistemare tavoli da pranzo, sedie a sdraio e mobili lounge. Una volta che le temperature saranno diventate più stabili, potrete iniziare la costruzione della superficie piana. Create le fondamenta e nel caso di una terrazza in legno create una sottostruttura di travetti. Infine posate lastre di pietra o doghe in legno.

Il giardino in casa

Fiori di maggio in vaso Tra i fiori più importanti del giardino di maggio c’è la peonia. Tagliate i fiori solo dopo che i boccioli hanno iniziato a colorarsi, altrimenti sfioriranno troppo velocemente. Le peonie appassiscono dopo 10 giorni. Le peonie selvatiche conservano i sontuosi fiori più a lungo. I suoi fiori recisi si mantengono in vaso fino a 34 giorni!

Collocare le piante d’appartamento all'aperto Solo a maggio le temperature consentono di spostare le piante d’appartamento all'esterno. Prima di sistemarle definitivamente in quella che sarà la loro posizione estiva, dovrebbero inizialmente stare fuori solo poche ore ed essere poste a mezz'ombra.

Cura del prato

Aria e sostanze nutritive per un prato rigoglioso

Concimare il prato Il freddo dell’inverno ha reso sofferenti i fili d’erba sottraendo le sostanze nutritive al terreno. Arricchite nuovamente la terra con le sostanze nutritive usando un fertilizzante per prato granulare, oppure con il pacciame. Ne avranno bisogno soprattutto i prati destinati al gioco e molto frequentati. Nel caso il prato fosse stato seminato da poco, si addice un concime «starter» con un bilanciato contenuto di fosforo. Il concime conferisce al manto erboso un colore verde brillante rendendolo resistente alle infestanti e alle malattie.

Scarificazione del prato Senza manutenzione il prato si infeltrisce. Le piccole lame degli utensili manuali o dei macchinari scalfiscono la cotica erbosa raccogliendo gli steli morti e altri resti vegetali. Questa operazione migliora l'apporto di acqua e ossigeno favorendo la crescita di nuovi fili d'erba e la formazione di un folto manto erboso.

Eliminare le infestanti Le infestanti non solo rovinano l’aspetto generale del prato, ma gli sottraggono acqua e sostanze nutritive. Un diserbante ne impedisce la diffusione su tutta la superficie.

Protezione delle piante e consigli bio

Insetti utili e parassiti: la scelta sostenibile

Offrire un alloggio agli insetti utili Alcuni insetti si rivelano utili nella lotta contro i parassiti. Le crisope si nutrono di pidocchi, gli acari predatori eliminano le infestazioni di acari. Chi offre loro un soggiorno in un hotel per insetti godrà a lungo della loro benefica presenza in giardino. Un hotel per insetti offre loro la protezione di un nido e di un riparo per l'inverno.

Concime liquido vegetale invece di sostanze chimiche Mantenete l'equilibrio biologico nel giardino naturale con l'utilizzo di concimi naturali. Sono ideali i concimi liquidi prodotti dalle ortiche o dal tè.

Combattere la dorifora delle patate Se avete già messo a dimora le patate, una coltivazione mista previene l’infestazione da dorifora delle patate. Prima che questa distrugga il vostro raccolto, proteggete la piantagione o la pacciamatura con spinaci, menta piperita e cumino tedesco. Raccogliete i coleotteri non appena i primi esemplari appaiono sulle foglie. Non tralasciate le uova che vengono deposte sulla pagina inferiore delle foglie: le riconoscerete per il loro colore arancione.

Proteggere dalle lumache Le lumache sono ingorde e prediligono foglie tenere e giovani tralci. Sono proprio le piante giovani ad essere in pericolo nel giardino di maggio! L'applicazione di un bordo perimetrale a un’aiuola le previene. Anche la raccolta come il posizionamento di una trappola alla birra possono ridurre drasticamente il loro numero.

Strumenti contro la cavolaia, la mosca del porro e la mosca della carota Alcuni parassiti si sono specializzati su determinate varietà di ortaggi. La posa di una rete di protezione delle colture sulle giovani coltivazioni di ortaggi evitano l'infestazione.

Protezione contro la colatura Capita che gli arbusti di ribes e uva spina perdano precocemente le foglie e le bacche non ancora sviluppate. Le condizioni meteorologiche sfavorevoli e la mancata impollinazione da parte degli insetti portano alla cosiddetta colatura. Assicurate l'apporto di sostanze nutritive e potate gli arbusti.

Proteggere le rose dalle malattie fungine Sono molti i fattori che permettono alla rosa di essere attaccata da un fungo. Piante troppo vicine tra di loro, una posizione sfavorevole e varietà di rose particolarmente soggette sono fattori che si rivelano dannosi.

Guide per il mese di maggio

Disdetta avvenuta.