vai a coop.ch

Ritiro gratuito

Spedizione postale gratuita a partire da fr. 75.-

Diritto di restituzione di 30 giorni

Minimo 2 anni di garanzia

Dicembre

Il vostro giardino a dicembre

Ecco cosa fare

A dicembre, l'inverno porta freddo e gelate nel vostro giardino. È come se la natura si chiudesse a riccio: le piante cadono in letargo, uccelli e roditori sono grati per ogni fonte aggiuntiva di cibo. In questo periodo tranquillo vi resta molto tempo per prepararvi all'anno successivo.

I lavori del mese:

Informazioni generali

Allestire le mangiatoie per gli uccelli: se riescono a superare bene i mesi invernali, in primavera gli uccelli canterini sono pieni di energie, possono nidificare prima e riprodursi. Con una mangiatoia creerete un punto di riferimento sicuro per i vostri amici pennuti. Inoltre, con il mangime giusto per il periodo invernale li aiuterete a sopravvivere alle temperature rigide di questa stagione.

Nutrire gli scoiattoli: questi graziosi animaletti scorrazzano veloci e disinvolti nel vostro giardino saltando in tutta sicurezza da un ramo all'altro anche ad altezze vertiginose. Gli scoiattoli si cibano di noci, semi, gemme o frutti che già in estate depositano in tanti nascondigli per l'inverno. In questo periodo passano le loro ore attive usando l'olfatto per rintracciare le varie scorte di cibo nascoste. Fate una gentilezza a questi animaletti operosi sistemando delle mangiatoie in luoghi ben protetti.

Chiudere i rubinetti dell'acqua: se l'acqua gela nelle tubature, si dilata e può danneggiare gli anelli di guarnizione eccetera o addirittura spaccarli. Vi conviene quindi chiudere i rubinetti dell'acqua in modo da prevenire qualsiasi danno causato dal gelo.

Svuotare le cisterne dell'acqua piovana: nel mese di dicembre, anche le cisterne dell'acqua piovana, gli annaffiatoi e gli altri contenitori nel vostro giardino sono esposti al rischio di gelate con i danni che ne derivano. Se l'acqua in essi contenuta all'improvviso dovesse ghiacciare, svilupperebbe una forza tale da rompere i contenitori. Prevenite questi potenziali danni ricordandovi di svuotare cisterne e simili.

Rimuovere la neve dal giardino: guardare il giardino coperto da un bianco manto nevoso è senza dubbio bello e trasmette un senso di pace. Tuttavia questo spettacolo appagante ha un suo prezzo: la neve è pesante e grava sui tetti delle rimesse, delle serre e sulle piante che nel mese di dicembre popolano ancora il giardino. Per questo ricordatevi di rimuovere regolarmente la neve con una pala in modo da scongiurare possibili danni.

Fare progetti: ingannate la lunga pausa invernale progettando i lavori di giardinaggio per la primavera successiva. Come vi immaginate il giardino, la terrazza o il balcone? Quali piante vorreste veder crescere e cosa vi occorre? Cosa piantare, quando iniziare e quali lavori rimangono ancora da fare? Rispondendo a queste domande sentirete crescere in voi l'attesa gioiosa per la prossima stagione in giardino.

Orto e giardino aromatico

Scartare gli ortaggi andati a male: chi ha investito tanto lavoro e tempo a coltivare le verdure, vorrebbe godersi le sue patate, i suoi cavoli o le sue radici commestibili senza limitazione alcuna. Per questo motivo, vi conviene controllare regolarmente le verdure in cantina ed eliminare oppure cucinare subito quelle rovinate in modo da evitare che possano far marcire anche le altre.

Costruire e sistemare un'aiuola rialzata: avete in mente di piantare un'aiuola rialzata in primavera? Allora iniziate a sistemarla nel vostro giardino nel mese di dicembre. Che la costruiate voi con le vostre mani o la comperiate già fatta, potete già prepararla riempiendola con gli sfalci accumulatisi in giardino. In primavera poi finirete aggiungendo uno strato di buon terriccio.

Programmare la coltivazione degli ortaggi: quali ortaggi vi piacerebbe coltivare la prossima stagione nel vostro giardino? Quand'è il momento giusto di seminare le varie verdure? Quando ha senso acquistare delle piantine in più? Quale sequenza occorre rispettare durante la coltivazione? Se volete realizzare un'aiuola rialzata, un piccolo orto quadrato o puntare sulla coltura mista, dovrete programmare molto bene la coltivazione dei vostri ortaggi. Rendete ancora più carica di aspettative l'attesa per la prossima stagione definendo un piano per le vostre piante già a dicembre.

Frutteto

Scartare la frutta andata a male: anche la frutta ha bisogno di controlli regolari per scongiurare che quella andata a male possa far marcire anche quella ancora sana. Ricordatevi, inoltre, di verificare anche il grado di maturazione della frutta e cucinate subito quella troppo matura.

Potare gli alberi da frutto: se le temperature non sono ancora scese sotto lo zero, nulla vieta di dare una sistematina alle piante da frutto nel vostro giardino con un tagliasiepi anche nel mese di dicembre. Il freddo invernale ha persino il vantaggio che gli alberi tendono a «sanguinare» meno divenendo così meno soggetti alle malattie. Se il termometro scende sotto lo zero, i rami ghiacciati possono spezzarsi facilmente.

Piantare gli arbusti da bacca: piantando i vostri arbusti da bacca a dicembre, durante l'inverno questi avranno la possibilità di generare radici forti e di irrobustirsi entro l'anno successivo. La condizione necessaria per piantare gli arbusti nel mese di dicembre è che il terreno non sia ghiacciato.

Giardino ornamentale

Liberare le piante dal peso della neve: anche se il manto nevoso rappresenta una protezione per le piante sempreverdi contro la disidratazione dovuta al sole invernale, ricordatevi di rimuovere regolarmente la neve dagli alberi per evitare che il suo peso li danneggi.

Bagnare le piante sempreverdi: poiché le piante non possono assorbire l'acqua ghiacciata nel terreno, durante la stagione fredda sono esposte al pericolo del cosiddetto «appassimento invernale». Prevenite questa situazione pericolosa approfittando delle giornate meno fredde per bagnare bene le vostre piante.

Balconi e terrazzi

Annaffiare le piante sempreverdi sul balcone: quello che vale per le piante sempreverdi del giardino è vero anche per quelle in vaso: se la terra è ghiacciata non riescono ad assorbirne l'acqua. Date loro una mano bagnandole un po' di più nelle giornate meno fredde.

Avere un occhio di riguardo per le piante da vaso: la vita nel mese di dicembre può essere davvero dura per le piante. Freddo, poca luce e poco spazio disponibile durante il «letargo» invernale: tutto questo stressa le piante che così diventano meno resistenti ai parassiti e alle malattie. Pertanto, vi consigliamo di controllare periodicamente le piante da vaso sul vostro balcone o terrazzo e di reagire prontamente. L'importante è isolare subito quelle ammalate dalle altre e, se necessario, trattarle con adeguati prodotti per la cura delle piante come insetticidi e fungicidi.

Il giardino in casa

Tagliare i rami di ciliegio nel giorno di Santa Barbara: si tratta di un'usanza antichissima. Il 4 dicembre, in occasione della festa di Santa Barbara, tagliate un ramo di ciliegio e mettetelo in un vaso. Se fiorirà entro Natale, sarà un segno di buon auspicio per l'anno successivo.

Buono a sapersi: affinché il ramo di ciliegio possa sbocciare, occorrono alcuni giorni di freddo molto intenso. Se il mese di dicembre è stato troppo mite, potrete aiutare il processo di fioritura facendo trascorrere al ramo una notte nel congelatore.

Fare attenzione alla salute delle proprie piante da appartamento: nel mese di dicembre non sono solo le piante fuori in giardino a essere esposte a condizioni particolarmente difficili. Anche le piante da appartamento soffrono per la carenza di luce. Se a questo si aggiungono quantità eccessive di concime, le conseguenze possono essere il cosiddetto eziolamento, ovvero la crescita di steli molto lunghi con foglie piccoline, e una maggiore sensibilità ai parassiti e alle malattie. Controllate periodicamente le vostre piante nel mese di dicembre in modo da contrastare questi fenomeni subito con gli insetticidi.

Controllare regolarmente le piante da vaso: altra zona da tenere sotto controllo è il ricovero invernale delle vostre piante da vaso. Verificate regolarmente la temperatura e fate in modo che le piante siano sempre bagnate a sufficienza. A dicembre, infatti, il loro livello di stress è alto il che le rende particolarmente vulnerabili all'attacco di parassiti e malattie.

Cura del prato

Il prato in letargo: dopo il trattamento di preparazione in autunno, il prato si riposa nei mesi invernali. Ora non sono necessari altri interventi.

Protezione delle piante e consigli bio

Catturare gli sciaridi con le trappole adesive: gli sciaridi si annidano in qualsiasi periodo dell'anno nel terriccio per fiori umido e formano poi degli sciami fastidiosi che si alzano in volo mentre annaffiate i vasi. Potete contrastarne la proliferazione bagnando il meno possibile le vostre piante da appartamento. Un altro strumento utile per la lotta agli insetti sono le trappole adesive che attirano gli sciaridi grazie al colore. Sui lati di queste trappole è applicato una colla su cui gli insetti rimangono appiccicati.

Una selezione dei nostri prodotti

Disdetta avvenuta.