vai a coop.ch

Ritiro gratuito

Spedizione postale gratuita a partire da fr. 75.-

Diritto di restituzione di 30 giorni

Minimo 2 anni di garanzia

Stufa legna a cosa fare attenzione

Scelta di una stufa legna

La nostra guida vi aiuta nella scelta della stufa a legna giusta.

Stufe a legna: a cosa devo prestare attenzione?

In inverno non c’è quasi niente di più bello di un fuoco scoppiettante. Una stufa dona calore e piacevole intimità alle fredde serate creando un ambiente accogliente. Ma come abbinare il tipo di stufa a legna all’ambiente in cui verrà collocato e a cosa fare attenzione durante l’acquisto?

Contenuto

Qual è la stufa a legna migliore?

Una stufa a legna non è solo un richiamo visivo, ma anche una piacevole fonte di calore. Su alcuni le fiamme hanno un effetto calmante, addirittura come l’acqua. Nessuna meraviglia quindi che le stufe siano a tutt'oggi così amate. Soprattutto quelle a legna creano un’atmosfera molto intima.

Se pensate di acquistare una stufa a legna, la decisione non dovrebbe essere influenzata però solo dal design, ma anche dall’utilizzo, che dovrebbe essere il più possibile semplice, e dall’ottima qualità della lavorazione del prodotto. I nostri consigli vi aiuteranno a fare l’acquisto giusto.

 

La qualità

Le stufe a legna sono disponibili in diverse fasce di prezzo. Naturalmente, per la decisione finale, anche il rapporto qualità-prezzo ha la sua importanza, ma la qualità della stufa a legna è più importante. Oltre all’ottima qualità della lavorazione dei materiali si dovrebbe fare attenzione a questi aspetti:

  • struttura stabile e materiali resistenti
  • autorizzazione ai sensi della norma DIN EN 13240
  • presenza del marchio CE
  • sportello della camera di combustione stabile: il vetro è ben fissato al telaio

La funzionalità

Qual è la stufa migliore? A questa domanda non è possibile dare una risposta generica, perché si dovrebbe tra l’altro sapere dove verrà montato la stufa a legna. Per trovare la stufa giusta per le vostre esigenze, informatevi approfonditamente e al meglio sulla funzionalità della stufa. Le seguenti domande vi aiuteranno a orientarvi:

La stufa è adatto alle dimensioni della stanza?

Di quanta legna necessita?
Quanto è efficiente il suo funzionamento? Inoltre, bisogna anche considerare il rapporto tra la quantità di combustibile necessaria e la potenza termica, detta anche grado di rendimento. Questo dovrebbe essere almeno il 73 percento.

Avete bisogno di una stufa a tenuta stagna?
Alcune case hanno un eccellente isolamento termico. Il fuoco della stufa, però, necessita di ossigeno per bruciare la legna e questo ossigeno, la maggior parte dei modelli di stufe, lo prendono dall'ambiente circostante. In ambienti molto ben isolati, può accadere che non circoli aria fresca a sufficienza dall’esterno. In questo caso si avrà bisogno di una presa d’aria esterna e di una stufa a tenuta stagna.

Vi è incorporata una griglia con un cassetto raccoglicenere leggero?
Per un comodo smaltimento della cenere, è importante che la griglia e il cassetto raccoglicenere siano realizzati in materiale leggero, come ad esempio in lamina di zinco.

Sono disponibili pezzi di ricambio?
Nel caso in cui si dovesse aver bisogno di un pezzo di ricambio per la stufa a legna, è importante che si scelga una marca o un rivenditore che possa procurarlo. Diversamente, la stufa non sarebbe più utilizzabile.

L'estetica

Non c’è dubbio, una stufa deve prima di tutto riscaldare bene. Però, nel rispondervi alla domanda su quale stufa sia ideale per voi non dovreste tralasciare gli aspetti estetici: del resto vorrete spesso rivolgere lo sguardo verso il fuoco. Se terrete presente i seguenti punti, la vostra stufa continuerà a piacervi ancora per molti anni:

Quale materiale preferite?
Le stufe a legna sono disponibili per esempio in ghisa, in pietra ollare, in metallo o con piastrelle in ceramica. Pensate dunque che la stufa deve adattarsi all’arredamento degli interni.

La stufa deve essere orientabile?
Alcune stufe a legna sono orientabili, in modo da poter diffondere il calore in precise zone del locale. Una stufa orientabile risulta essere pratica soprattutto se disponete di un ambiente ampio con diversi angoli di conversazione, ad esempio una zona pranzo e una arredata con divani.

Una stufa a legna per ogni ambiente

La stufa giusta per voi dipende tra l’altro dalle dimensioni dell’ambiente in cui dovrà essere installato. La domanda più comune tra gli interessati è quella rivolta per abbinare la stufa a legna alle dimensioni della stanza. Per un utilizzo sicuro, la stanza deve avere delle dimensioni minime: per ogni kW di potenza dovrebbero esserci 4 m³ disponibili. In una stanza di 32 m³, ad esempio, è possibile installare una stufa da 8 kW. Con un’altezza media del soffitto di 2,30 m, la stanza per tale stufa dovrà di conseguenza essere almeno di 14 m².

Se la stanza dovesse essere più piccola, e si volesse ugualmente installare una stufa da 8 kW, consultate uno spazzacamino: vi dirà se è possibile installare un raccordo per l’aria. Fate dunque molta attenzione per motivi di sicurezza a quale stufa è adatta alla dimensione della stanza.

Quale stufa a legna risparmia più calore?

Altro fattore da cui dipenderà la scelta della stufa giusta per voi, è la capacità di trattenere il calore: stufe che sono rivestite in ghisa, pietra refrattaria o altre pietre naturali, trattengono molto bene il calore e lo rilasciano gradualmente per lungo tempo nella stanza. Sono disponibili pietre che trattengono il calore sia per il rivestimento interno che per quello esterno. Buono a sapersi: in alcuni casi è possibile applicare la pietra naturale anche a posteriori.

La pietra ollare trattiene maggiormente il calore, per cui una stufa in questa pietra naturale è ideale se utilizzata per riscaldare in modo regolare. Le stufe in pietra ollare sono rivestite di pannelli spessi che conferiscono un look rustico. Le stufe in pietra ollare si trovano in commercio in diversi colori e svariate venature.

Quante stufe possono essere collegate a una canna fumaria?

Un condotto dei fumi è formato da una stufa a legna e da una canna fumaria. Quanto la stufa bruci bene dipende anche dal tiraggio della canna fumaria. Conviene sottoporre la canna fumaria a una manutenzione regolare perché durante la combustione si formano gas velenosi che vengono eliminati proprio attraverso di essa.

Di norma, a una canna fumaria è possibile collegare più stufe. Fanno eccezione i caminetti aperti che necessitano di una propria canna fumaria. Nel caso di un impiego multiplo è il corretto dimensionamento della sezione della canna fumaria. Generalmente è possibile collegare a una canna fumaria circa tre stufe. Dovreste prima far verificare dallo spazzacamino, se in linea di principio questa soluzione risulta possibile da realizzare nella vostra abitazione. Scoprite quali stufe possono essere collegate con altri tipi di focolare a una canna fumaria collettiva presso il servizio di consulenza o leggendo le informazioni di prodotto.

Materiali per la combustione

Riscaldare in modo naturale con il legno: scoprite il nostro vasto assortimento di legna da ardere, legna per camino, pellet e accendifuoco. Qui troverete tutti combustibili per il camino e la stufa in maiolica.

Vai ai combustibili

Disdetta avvenuta.