Spaccare la legna da sé

Ecco come preparare
la vostra scorta di
legna da ardere

Cosa c’è di meglio, in inverno, che passare un piacevole pomeriggio di relax davanti al proprio caminetto? Se volete preparare la legna da ardere, dovrete prestare attenzione a un paio di cose. Se volete farlo da soli, le parole d’ordine sono sicurezza ed ergonomia. Scoprite qui dove procurarvi la legna per il vostro camino e come prepararla correttamente.

Contenuto

Segare la propria legna da ardere

Per prima cosa, dovrete procurarvi il legno adatto. Naturalmente non è possibile abbattere alberi o tagliarne alcune parti ovunque si vada. Esistono luoghi appositi adibiti a questo scopo: per maggiori informazioni a riguardo, vi consigliamo di rivolgervi all’ufficio forestale più vicino. Tali uffici, spesso, offrono anche corsi di formazione in materia. Con il know-how necessario, una motosega e le protezioni del caso siete pronti per iniziare!

 

Protezioni fondamentali per l’utilizzo di una motosega a catena

Prima di cimentarvi nel ruolo di boscaioli, assicuratevi di disporre degli indumenti protettivi adeguati. Solo così potrete lavorare in completa sicurezza. Non possono mai mancare:

Scegliere la sega giusta

Oltre agli indumenti, vi serviranno anche gli utensili adatti. Esistono varie tipologie di motosega a catena. Vi consigliamo innanzitutto di valutare il tipo di lavoro che intendete eseguire. Tenete conto anche della frequenza di utilizzo. Che optiate per una motosega elettrica o a benzina, assicuratevi che questa disponga di un freno catena inerziale. Altri due elementi importanti, che non possono mancare, sono l'avvolgicatena e il fermo del gas.

Nonostante la maggior parte delle motoseghe a catena disponga di tutti i dispositivi di sicurezza integrati, è importante prestare sempre molta attenzione. L’impiego della motosega può comportare alcuni rischi, ragion per cui i lavori vanno sempre eseguiti con la massima concentrazione!

Buono a sapersi: mantenete la catena della motosega sempre ben affilata per facilitare il lavoro. Affinché la catena funzioni al meglio e a lungo, si consiglia di trattarla con dell’olio per motoseghe a catena biodegradabile lubrificante antiusura. catene di ricambio Nel nostro shop online e nei punti di vendita Coop Edile+Hobby potete trovare una vasta scelta di catene di ricambio.

Segare la legna in totale sicurezza

Quando segate la legna per conto vostro, assicuratevi di utilizzare sempre la massima prudenza. Durante i lavori, indossate sempre, senza eccezioni, gli indumenti protettivi. A ogni taglio, appoggiate saldamente il filo della catena sul legno, quindi iniziare a segare. Assicuratevi di estrarre sempre la motosega dal legno mentre la catena è in funzione. Evitate di lavorare su un terreno instabile. Non sollevate mai la motosega al di sopra delle vostre spalle e/o non utilizzatela con una mano sola. Cercate di tenere il cavo di alimentazione alle vostre spalle.

Per segare legname da taglio o legno sottile vi consigliamo di servirvi di un appoggio stabile. Se lavorate su un fondo inclinato, state sempre rivolti verso la pendenza. Per eseguire tagli trasversali, puntate saldamente il filo della catena sul legno. Prestate sempre attenzione ai rami in tensione. Non tagliate mai i rami sporgenti dal basso. Evitate di tagliare i rami stando sul tronco. Nei lavori di abbattimento, posizionatevi sempre e soltanto al lato dell’albero in questione. Se lavorate in pendenza, posizionatevi al di sopra o a lato del tronco.

Spaccare e dividere la legna da ardere

Qualora decidiate di spaccare la legna da voi, ricordatevi che questa andrà stoccata per un po’ prima di essere pronta all’uso. Per facilitare il processo di essiccazione, servitevi di un’ascia per dividere il legno in ciocchi. Infine, stoccate la vostra legna da ardere all’aperto, lungo uno dei muri esterni di casa e al riparo dalla pioggia. A seconda della varietà di legno scelto, il processo di essiccazione dei ciocchi può durare da uno a due anni.

Gli attrezzi adeguati per spaccare la legna

Anche l’utilizzo dell’ascia può comportare dei pericoli e, spaccando la legna, è facile che volino delle schegge: per questo motivo è importante indossare gli indumenti protettivi adeguati anche durante questa fase. Tra questi, i più importanti sono:

I pantaloni con protezione antitaglio non sono strettamente necessari in questo passaggio; sono tuttavia particolarmente utili se si spacca legna bagnata.

Scegliere l’ascia corretta

L’ascia è un attrezzo forestale che va scelto in base alla propria altezza, forza muscolare e allo spessore del legno da tagliare. La lunghezza ideale del manico dovrebbe corrispondere a quella del vostro braccio steso. È importante che l’ascia abbia un’impugnatura confortevole e che non sia troppo pesante.

Come tagliare la legna da ardere

Per prima cosa, indossate i vostri indumenti protettivi! Dopodiché posizionate un ceppo su un supporto duro e stabile. Particolarmente adatti a svolgere questa funzione sono ceppi di legno duri, ben essiccati e con un diametro minimo di 50 cm. Posizionate il ciocco di legno da tagliare al centro del ceppo. Assicuratevi di trovarvi in una posizione stabile e di impugnare l’ascia con fermezza. Ora, con un movimento fluido ma controllato, potete colpire il ciocco di legno con l’ascia per dividerlo. Qualora lavoriate con legni piuttosto duri e difficili da tagliare, potete utilizzare, in aggiunta, un cuneo spaccalegna. Vi consigliamo di preparare la legna da ardere quando è ancora piuttosto fresca e non ancora troppo asciutta.

Materiali per la combustione

Riscaldare in modo naturale con il legno: scoprite il nostro vasto assortimento di legna da ardere, legna per camino, pellet e accendifuoco. Qui troverete tutti combustibili per il camino e la stufa in maiolica.

Vai ai combustibili

Disdetta avvenuta.