Fissaggio con adesivo senza trapano

Appendere pensili e accessori per il bagno

Basta fissarli, senza forare la parete.

Fissaggio con adesivo senza trapano: ecco come fissare oggetti senza sforzo

L’utilizzo del trapano è una questione delicata, soprattutto in appartamenti in fitto. Al momento del trasloco occorre ripristinare lo stato originario. Ma anche i proprietari di una casa sono avversi all’intenzione di forare piastrelle o pareti isolate. Per fortuna esistono diversi metodi per applicare mobiletti o specchi con la colla alle pareti, senza l’uso del trapano. Ecco una panoramica con i loro vantaggi e svantaggi.

Contenuto

Usare maggiormente l’adesivo e meno il trapano – funziona?

Vi trasferite in un nuovo appartamento e desiderate creare spazio supplementare grazie a pensili, armadietti a specchio o ripiani? Di solito, per accelerare i lavori, si ricorre a un avvitatore a batteria, tasselli e viti adatti. Però, in quanto inquilino, bisogna tenere presente che al momento del trasloco i fori vanno richiusi e le pareti riparate. Non devono esserci segni. E cosa succede se le piastrelle e le pareti si danneggiano al momento della foratura? Le riparazioni sono complesse e poco adatte per i meno esperti. Il problema si pone anche per i proprietari di una casa. Le pareti di un edificio vecchio possono essere così instabili da non far reggere viti e tasselli nel muro.

Per fortuna, oggigiorno, esistono diversi prodotti come strisce adesive, nastro adesivo o colla di montaggio per il fissaggio di scaffali piccoli, appendiabiti e diversi accessori per bagno come ripiani per doccia o porta asciugamani sulle pareti senza l’uso del trapano. 

Quale metodo è il migliore per voi?

Chi opta per il fissaggio con adesivo senza l’impiego del trapano, può scegliere tra diversi prodotti. Questi si contraddistinguono per quanto riguarda il tipo di montaggio, la procedura di incollaggio e la tenuta. Il metodo per voi ottimale dipende sia dall’oggetto da fissare che anche dal materiale della superficie sulla quale andrete a fissarlo.

  • Strisce adesive: queste piccole strisce biadesive permettono di fissare oggetti leggeri in pochi secondi alla parete. La portata massima varia a seconda del prodotto da 200 grammi a 2 chili. Più strisce si utilizzano per il fissaggio di un oggetto, maggiore può essere il suo peso. Prima di applicare le strisce assicurarsi che il supporto sia pulito e privo di polvere. Per l’uso in locali umidi come bagno o cantina esistono strisce impermeabili appositamente contrassegnate.
  • Nastro adesivo: per oggetti pesanti come piccoli scaffali o barre con ganci consigliamo l’utilizzo di nastro adesivo e/o nastro di montaggio. Questi nastri possono reggere fino a 10 kg per 10 cm di nastro. Scegliere nastri di montaggio con l’indicazione «impermeabile» per un utilizzo in locali umidi. Lo svantaggio dell’elevata aderenza è che questo nastro non consente praticamente correzioni una volta fissato al muro. Per questo vi consigliamo di tracciare prima la posizione.
  • Colla di montaggio: la colla di montaggio è ancora più potente del nastro di montaggio. L’adesivo può essere dosato e quindi fissato o su tutta la superficie o soltanto in alcuni punti. In bagno, applicare l’adesivo sempre in strisce verticali per evitare un ristagno di umidità che favorisce la formazione di muffa. Al momento dell'acquisto assicurarsi che l’adesivo sia adatto per un supporto assorbente o liscio. L’indurimento dell’adesivo richiede un po’ di tempo e per questo anche dopo il montaggio sono possibili piccole correzioni.

Consiglio: per piccoli asciugamani o presine in bagno e cucina vi consigliamo l’utilizzo di ganci autoadesivi e di barre con ganci da fissare semplicemente nel posto desiderato.

È possibile rimuovere l’adesivo senza lasciare tracce?

Mentre i proprietari di un appartamento o di una casa possono optare in tutta tranquillità per i metodi adesivi permanenti, per gli inquilini si pone soprattutto la questione della rimozione. Non fa senso che il fissaggio duri per anni se poi al momento della rimozione rovina mezza parete.

Per quanto riguarda le strisce adesive non dovete preoccuparvi. Sono facilmente rimovibili e, di regola, non lasciano tracce. In caso contrario, basta toglierle manualmente. La maggiore aderenza del nastro di montaggio è riconoscibile invece anche al momento della rimozione. Le superfici lisce come le piastrelle non sono un problema. Su tappezzeria e intonaco occorre essere più attenti e avere pazienza. Movimenti bruschi possono rovinare lo strato superiore di vernice o della tappezzeria. La colla di montaggio è un fissaggio sia duraturo che rimovibile. I prodotti staccabili possono essere rimossi anche dopo tanti anni con una spatola o un apposito solvente senza lasciare tracce sul supporto.

Disdetta avvenuta.